venerdì 8 novembre 2013

ISF 024 - it

Data astrale. Terzo quarto di luna su Teta Parix.
Il cielo è di quel blu grigiastro, come una vecchia scatola da scarpe ammuffita. L’odore di polvere nell’aria è uguale, irrita la gola e fa venire voglia di bere cedrata. Perlomeno il giallo grida un po’ luce, anche se è richiuso dentro una bottiglietta da 20 centilitri.
Il cielo è un tranello intellettivo naturale. Inizialmente lo guardi, resti rapito, scovi particolari favolosi nella generalità di stupende volte e orizzonti sempre diversi. In realtà osservare il cielo significa, a seguire il ‘tranello’ iniziale, attivare la mente su miriadi di argomentazioni possibili, probabilmente la forma di eventuali nuvole è l’input immaginifico che manda la scarica innescante rendendo operativa la relativa parte di cervello. 

Buona giornata internauti, se potete pensate poco e bene. E buon weekend.


Nessun commento:

Posta un commento